Patto Educativo di Corresponsabilità

A.S. 2020/2021

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

(Art. 5-bis D.P.R. 249/1998 modificato dal D.P.R. 235/2007) 

La scuola è l’ambiente educativo e di apprendimento in cui si promuove la formazione di ogni alunno attraverso l’interazione sociale in un contesto relazionale positivo che favorisce l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, alla realizzazione del diritto allo studio e lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno (art. 1 – comma 2 D.P.R. 249/98). L’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “G. Vallauri” di Carpi, in ottemperanza a quanto stabilito dallo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria, propone il seguente Patto Educativo di Corresponsabilità. 

I Docenti si impegnano a:

− creare a scuola un clima di serenità, cooperazione e armonia;

− promuovere con ogni singolo alunno un clima di confronto e di reciprocità per accoglierne il vissuto e per motivarlo all’apprendimento;

− realizzare i curricoli disciplinari nazionali, le scelte progettuali e organizzative, le metodologie didattiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa tutelando il diritto ad apprendere;

− procedere alle attività di verifica e di valutazione in modo congruo rispetto ai programmi e ai ritmi di apprendimento, utilizzando i criteri adottati e preventivamente comunicati agli studenti;

− motivare alla famiglia, negli incontri periodici programmati, la valutazione relativa al processo formativo e qualsiasi altra difficoltà riscontrata nel rapporto con l’alunno;

− comunicare tempestivamente alla famiglia gli eventuali problemi inerenti a comportamento, condotta e profitto dello studente, utilizzando mezzi che consentano la massima riservatezza.

La famiglia si impegna a:

− instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, rispettando la loro libertà di insegnamento e la loro competenza valutativa;

− far rispettare la puntualità nell’ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate e giustificare in modo tempestivo e plausibile le assenze;

− controllare il registro elettronico per visionare voti, assenze, giustificazioni e comunicazioni varie;

− verificare attraverso contatti frequenti con i docenti che l’alunno rispetti le regole e partecipi attivamente e responsabilmente alla vita della scuola, che esegua i compiti e si applichi nello studio;

− partecipare con regolarità alle riunioni previste.

Lo studente si impegna a:

− prendere coscienza dei propri diritti e doveri, rispettando persone, ambienti e attrezzature;

− presentarsi con puntualità a scuola per l’inizio delle lezioni e non attardarsi lungo i corridoi nei trasferimenti per il cambio dell’aula;

− spegnere i telefoni cellulari e gli altri dispositivi elettronici durante le ore di lezione (C.M. 15/3/07) se non autorizzati dai docenti;

− rispettare il divieto di fumo secondo quanto prevede il D.L. 12 settembre 2013 n°104 convertito in LEGGE 8 novembre 2013, n. 128;

− tenere un comportamento corretto e rispettoso nei confronti di tutti;

− seguire con attenzione quanto viene insegnato e intervenire in modo pertinente, contribuendo ad arricchire le lezioni con le proprie conoscenze ed esperienze;

− usare un linguaggio consono all’ambiente educativo in cui si vive e si opera;

− non provocare danni a persone, cose, suppellettili e al patrimonio della scuola.

DISPOSIZIONI PER PREVENZIONE COVID 19

La precondizione per la presenza a scuola degli studenti in base alle disposizioni vigenti per l'emergenza COVID 19 è (relativamente all’a.s. 2020/21):

▪ L’assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5° C anche nei tre giorni precedenti;

▪ Non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

▪ Non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni Considerato che all’ingresso a scuola non è necessaria la misurazione della temperatura corporea, si rimanda alla responsabilità genitoriale la vigilanza sullo stato di salute dei minori, evitando l’ingresso in Istituto (e quindi rimanendo a casa) per chiunque presenti sintomatologie respiratorie o temperatura superiore ai 37,5 °C. Tale responsabilità è specificamente assunta dai genitori con la firma del Patto.

Il genitore e lo studente, presa visione delle regole che la scuola ritiene fondamentali per una corretta convivenza civile e condividendone gli obiettivi e gli impegni, sottoscrivono insieme con il Dirigente Scolastico il presente Patto Educativo di Corresponsabilità, che è parte integrante del Regolamento d’Istituto.

Il Dirigente Scolastico Prof. Vincenzo Caldarella

Il genitore

Lo studente

Dati legali

Istituto Professionale "Giancarlo Vallauri"

B. Peruzzi, 13 41012 - Carpi (MO)

C.F. 81001260363 C.M. MORI030007

Coordinate Bancarie IT 60 F 0306 90247 7100000046059

Contatti

Tel: 059-691573

Fax: 059-642074

Email istituzionale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Email d'Istituto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.